Skieuse photographiée en plein mouvement

Fotografare gli sport invernali in modo corretto

Trucchi e consigli per realizzare le foto sulla neve

Febbraio 2018 è alle porte e tutti i fan degli sport invernali guardano già alla Corea del Sud, dove avranno luogo quest'anno le olimpiadi invernali. Si tratta certamente di un evento straordinario che tutti seguiamo, appassionandoci alle imprese della nostra nazionale, e che poi riviviamo nei bellissimi scatti che vengono realizzati durante questi eventi.

Per poter ammirare le foto degli sport invernali, non bisogna per forza aspettare le Olimpiadi. Potete diventare voi i protagonisti di questi scatti! Vi spieghiamo in questo articolo quali sono gli aspetti più importanti a cui dovete prestare attenzione per ottenere delle foto di qualità.

Accettate la sfida di fotografare in inverno

Armatevi di un'attrezzatura adatta al freddo

Il freddo non è fastidioso solo per voi, ma danneggia anche la vostra fotocamera. In caso di temperature molto basse, la batteria della fotocamera si scarica più velocemente rispetto agli ambienti caldi. Se fotografate con una macchina digitale, ricordate di portare una batteria sostitutiva e di metterla nella tasca della vostra giacca, in modo da proteggerla dal gelo. Per essere invece sicuri che lo smartphone sia sufficientemente carico, mettete in borsa un power bank con tanto di cavo per ricaricarlo.

Prestate attenzione al riflesso della neve

La presenza di molto colore bianco e l'effetto riflettente della neve vengono a volte mal interpretati dalla fotocamera. La fotocamera dà infatti per scontato che l'ambiente sia troppo chiaro e regola l’esposizione sulla base di questa considerazione. Di conseguenza, la neve perde il suo effetto riflettente e il paesaggio invernale appare grigio piuttosto che bianco. Sperimentate un po’ con la scala di valori dell'esposizione e selezionate un livello uno o due volte più elevato. Prestate comunque attenzione che il soggetto non sia sovraesposto.

Per maggiore comodità, selezionate il programma «Neve», se presente nella vostra macchina. La fotocamera individuerà in automatico le impostazioni ottimali in grado di rendere al meglio gli effettivi colori.

Bastoncini da scii nella neve

Anche il bilanciamento del bianco determinato in automatico dalla vostra fotocamera ha dei limiti quando si tratta di sport invernali. Per evitare che la neve abbia una tonalità tendente al grigio o al blu, invece che al bianco, potete realizzare i vostri scatti in formato RAW (sempre che la vostra fotocamera lo permetta). Le foto occuperanno più spazio sulla memoria rispetto agli scatti in JPEG, ma avrete maggiore libertà di intervento quando le andrete a ritoccare. Potete infatti modificare e aggiustare il bilanciamento del bianco, e molte altre impostazioni, in un secondo momento, con un software di elaborazione fotografica. Il formato RAW è ormai disponibile anche su moltissimi smartphone.

Tempo di esposizione per immagini dinamiche o perfettamente nitide

La lunghezza del tempo di esposizione non determina soltanto la luminosità della vostra foto, ma può anche esservi di aiuto per sperimentare stili ed effetti. L'alta velocità che caratterizza gli sport impone di solito di impostare un tempo di esposizione basso per poter ritrarre i soggetti in modo nitido e a fuoco. In questo modo, però, si perde la dinamicità del gesto atletico.

Particolarmente ben riuscite sono le foto sportive scattate con il soggetto principale perfettamente nitido e a fuoco e lo sfondo, al contrario, sfuocato. Chi osserva la foto è così in grado di cogliere la velocità a cui si muoveva lo sportivo nel momento in cui è stata scattata la foto.

Il cosiddetto “Panning” vi permette di ottenere questo effetto: il fotografo, mentre effettua gli scatti, segue il movimento dell'atleta con un obiettivo zoom. La persona messa a fuoco risulterà così perfettamente nitida mentre lo sfondo che la circonda apparirà sfuocato. Questa tecnica funziona solo con una fotocamera digitale dotata di obiettivo zoom e può essere riprodotta solo in parte e in determinate situazioni con uno smartphone.

Mamma e figlia mentre scendono con uno slittino

Sperimentare con le modalità della fotocamera

Quando si inizia a fotografare, le tantissime impostazioni messe a disposizione dalle moderne digitali o dagli smartphone possono apparire eccessive. La modalità automatica è sicuramente comoda, ma quando si tratta di fotografare soggetti in movimento si finisce spesso col realizzare foto mosse.

Utilizzate la modalità «Sport» presente nella vostra fotocamera. Questa modalità seleziona in modo standardizzato tutte le impostazioni necessarie per ottenere un tempo di esposizione corto, concentrandosi totalmente sul soggetto principale della vostra foto.

La maggior parte delle fotocamere ha il programma «Neve», che imposta in automatico l'esposizione e il bilanciamento del bianco in ambienti innevati. Provate a vedere se anche in questo caso è possibile seguire il soggetto e rendere i vostri scatti più dinamici.

Le applicazioni della fotocamera contenuta in molti smartphone vi permettono di impostare manualmente il valore ISO e il tempo di esposizione. Nelle giornate invernali con molto sole, ricordate di impostare il minor valore ISO a disposizione sul vostro smartphone (di solito ISO 50 o 100). In caso di giornate nuvolose o delle ore serali del giorno, meglio selezionare un valore ISO più elevato. Il tempo di esposizione non dovrebbe mai essere maggiore di 1/100 di secondo, se volete ottenere un soggetto a fuoco.

Un atleta in snowboard

Anche i filtri possono aiutarvi ad ottenere degli scatti interessanti e diversi dalle solite foto. I paesaggi innevati si prestano alla perfezione per essere modificati e personalizzati con l'applicazione di filtri. Un filtro bianco e nero potrebbe far ulteriormente risplendere la neve mettendola ancora di più in risalto.

Sfruttare a pieno le impostazioni della fotocamera

La figura centrale delle fotografie sportive è ovviamente l'atleta. Quindi, ricordate di mettere al centro della vostra inquadratura lo sciatore, lo snowboarder o lo slittinista. La soluzione più semplice è quella di zoomare il più possibile sul vostro soggetto. Se avete a disposizione una mirrorless o una reflex con un teleobiettivo, non avrete nessuna difficoltà. Ormai anche molte macchine compatte hanno uno zoom ottico di buona qualità.

Con lo smartphone o le camere compatte, che non hanno uno zoom ottico sufficiente, dovete cercare di avvicinarvi fisicamente al soggetto. In alternativa, potete anche utilizzare il grandangolare e scattare una foto che ritrarrà, oltre che l'atleta, anche il paesaggio che lo circonda.

Foto in movimento con la app MyMoments di ifolor

La app di ifolor MyMoments vi offre la possibilità di rivivere dei momenti speciali a cui tenete particolarmente. Con l'aiuto di questa app potete infatti visualizzare le foto stampate e contenute nel vostro album fotografico anche sullo smartphone, tramite la Augmented Reality.

Le foto verranno visualizzate in un breve filmato: dall'iPhone 6 avete anche la possibilità di scattare delle Live Photos. Queste consistono in un breve video che inizia e finisce circa 1,5 secondi prima e dopo la foto effettiva.

Con la app MyMoments potete stampare le vostre Live Photos in un album fotografico. Da soli, o in compagnia di amici e famigliari, potrete rivedere il breve filmato semplicemente tenendo il vostro smartphone sopra la foto stampata. Trasformerete le vostre foto degli sport invernali in qualcosa di vivo, nel verso senso della parola. Cosa aspettate: provate questa nuova funzione!

Altri contributi