Sottobicchieri 25% - Ordinare ora!

Un album fotografico per presentare al meglio le tue foto

Organizzare, modificare e personalizzare in modo creativo le foto di viaggio

Quando la fine della vacanza si avvicina, arriva il momento di pensare al viaggio di ritorno, con le schede di memoria sommerse di foto meravigliose e le esperienze del viaggio ancora vivide nei propri ricordi. I nostri suggerimenti ti aiuteranno a velocizzare il processo di organizzazione ed elaborazione delle tue foto dopo il viaggio, per immortalare al meglio emozioni ed esperienze e risparmiare tempo prezioso nella selezione e post-elaborazione delle tue foto.

Sistemare regolarmente le foto del viaggio

Spesso si scattano molte più foto rispetto a quelle che alla fine verranno tenute o selezionate per un album fotografico. Per evitare di ritrovarti in questa situazione e con la memoria carica di immagini, rifletti in anticipo sull’aspetto finale della foto prima di procedere con lo scatto. Avere un’idea concettuale dell’immagine ti consentirà non solo di risparmiare tempo durante lo scatto delle foto, ma anche nel momento in cui dovrai organizzarle. È inoltre essenziale cancellare regolarmente le foto. Nei momenti liberi durante il viaggio, elimina manualmente i doppioni o le foto che non ti piacciono. Così facendo, libererai spazio di memoria prezioso e farai una preselezione approssimativa delle foto. Un altro trucco è creare una «cartella delle top 15», in cui spostare le tue 15 foto preferite ogni giorno e tenerne traccia in modo semplice e veloce.

Salvare le foto su diversi supporti di memoria

Non c’è nulla di più fastidioso e spiacevole di perdere le proprie foto di viaggio a causa di un difetto tecnico. Per evitare o ridurre al minimo questo rischio, salva le tue foto con regolarità su un altro supporto di memoria. Ogni sera è consigliabile esportare su un computer portatile le foto scattate o caricarle su un cloud. Questo piccolo accorgimento ti tutela non solo in caso di fotocamera difettosa, ma anche nell’evenienza che tu perda il tuo smartphone. Alcune reflex hanno, inoltre, una funzione Wi-Fi: trasferire le foto su un cloud o sullo smartphone sarà in questo caso ancora più facile.

Consiglio

Eliminare e salvare le foto su più supporti di memoria è più facile se diventa un’abitudine. Per esempio, potresti dedicare del tempo a queste mansioni poco prima di andare a dormire, così da non dimenticarti di questi passi importanti.

Organizzare le foto sul computer

Una buona gestione delle foto è il modo migliore per risparmiare tempo. Una volta trasferite le foto sul pc, organizza la tua selezione approssimativa secondo la data di scatto. Così facendo, avrai una panoramica cronologica delle foto che hai scattato e sarà più facile unirle in un’unica cartella nel caso in cui gli scatti siano stati effettuati con dispositivi diversi.

Consiglio

Prima di partire per il viaggio, assicurati che tutti i dispositivi dispongano delle stesse impostazioni di data e ora.

Ordina regolarmente le foto per poterle gestire al meglio

Modificare correttamente le immagini

Attrezzatura fotografica ridotta durante i viaggi e condizioni di luce talvolta difficili sono i motivi principali per i quali molte foto necessitano di una modifica una volta tornati a casa. Su Internet è possibile trovare molti programmi per modificare le foto, gratuiti e a pagamento, e anche per gli smartphone esiste una miriade di applicazioni che facilitano la gestione e l’editing delle immagini. Una volta trovato il programma che fa per te, concentrati sui seguenti aspetti fondamentali.

Dare importanza agli elementi essenziali

Il primo passo nell’elaborazione delle immagini dovrebbe sempre essere ritagliare le foto. Concentrati sugli elementi importanti e taglia via ogni elemento di disturbo. Ritagliando correttamente le immagini, è anche possibile successivamente utilizzare tecniche fotografiche come la “regola dei terzi”. Se nell’immagine il soggetto fotografico appare storto, cerca di allinearlo seguendo la linea dell’orizzonte e raddrizzalo per ottenere un effetto armonico.

Creare la giusta luce

Le foto scattate in formato RAW contengono maggiori informazioni sull’illuminazione al momento dello scatto e rendono più facile per il fotografo la ricerca della luce giusta durante l’elaborazione delle immagini. Se la foto appare troppo scura, è possibile modificare la luminosità e gli effetti di luce della foto. Assicurati di non compromettere l’effetto di contrasto dell’immagine: se l’immagine appare troppo spenta, è necessario infatti aumentare il contrasto. Una modifica della temperatura del colore e del bilanciamento del bianco può anche cambiare completamente i colori dell’immagine. Se un colore risulta troppo dominante nell’immagine, puoi regolarlo manualmente con le impostazioni del colore.

Un diario di viaggio come ricordo fantastico della tua vacanza

Migliorare abilmente la nitidezza delle immagini

Se memorizzi le foto in formato RAW, gli scatti generalmente non vengono resi più nitidi dalla fotocamera, ma contengono tutte le informazioni aggiuntive riguardanti l’immagine. La nitidezza delle foto salvate in formato JPEG, al contrario, viene migliorata immediatamente. Per rendere nitida una foto sfocata o in formato RAW, il primo passo da fare è visualizzare l’immagine con ingrandimento 1:1 e regolare successivamente le impostazioni di fattore, raggio, dettagli e mascheratura fino a quando non si è soddisfatti del risultato. A seconda del programma utilizzato, puoi trovare diverse impostazioni per regolare la nitidezza dell’immagine. Sperimenta e trova le combinazioni che più ti soddisfano.

Consiglio

Un’eccessiva nitidezza aumenta anche il rumore della foto. Pertanto, cerca il giusto equilibrio fra nitidezza, contrasto e luminosità.

Conclusione

La corretta organizzazione e gestione delle tue foto di viaggio sarà più facile e veloce se effettuata regolarmente. Dedicarvi un po’ di tempo ogni giorno, ti permetterà di risparmiare tempo prezioso una volta a casa e di concentrarti unicamente sull’elaborazione delle immagini. Durante la modifica delle immagini, tieni sempre a mente la situazione in cui la foto è stata scattata: in questo modo, avrai un quadro di riferimento ben preciso e potrai modificare le tue foto nel modo più realistico possibile.

Altri contributi