Kleines Glossar der Digitalfotografie

Piccolo glossario della fotografia digitale

I 20 concetti base della fotografia che dovete assolutamente sapere

Nella fotografia e in particolare nella fotografia digitale si usano spesso dei concetti che la maggior parte delle persone non conoscono. In questo articolo trovate i 20 concetti base che dovete assolutamente sapere.

1) Risoluzione

La risoluzione è un fattore importante non soltanto durante la fase di stampa delle immagini. Essa infatti rappresenta il dettaglio di una fotocamera e viene indicata con valori quali i punti (Pixel), i punti per pollice (dpi) oppure le linee per millimetro (lpmm).

Le fotocamere digitali impiegano spesso i pixel come risoluzione mentre le stampanti i dpi.

2) Campo di ripresa

Si definisce campo di ripresa il campo entro il quale un'immagine può essere ripresa in modo nitido.

3) Tempo di esposizione

Il tempo di esposizione indica (in secondi) quanto a lungo in diaframma della macchina fotografica rimane aperto. Per alcune fotocamere digitali questa funzione può anche essere impostata manualmente.

4) Sensore digitale

Il sensore digitale si trova all'interno delle fotocamere digitali e riporta l'indicazione CCD oppure CMOS – a seconda del modello. Questa componente è fondamentale poiché converte la luce che penetra nella fotocamera in un'immagine digitale.

5) Stabilizzatore d'immagine

Lo stabilizzatore d'immagine permette di eseguire riprese meno mosse. Esso compensa i tremolii del fotografo ma non i movimenti del motivo!

6) Diaframma

Il diaframma è l'elemento che regola la quantità di luce che penetra nell'obiettivo. Un numero ridotto del diaframma corrisponde ad un'ampia apertura del diaframma, in modo che molta più luce raggiunga il sensore. Più è aperto il diaframma, minore sarà la profondità di campo nell'immagine.

Kleines Glossar der Digitalfotografie

7) Distanza focale

La distanza focale di un obiettivo consiste nella distanza tra l'obiettivo e il piano di ripresa espressa in millimetri. Quanto più grande è la distanza focale a parità di dimensioni di sensore, tanto più sarà ingrandito il motivo e al contempo rimpicciolita l'angolatura dell'immagine. I teleobiettivi necessitano per questo di una lunghezza focale maggiore.

8) Zoom digitale

Le fotocamere digitali di dimensioni più piccole adoperano spesso uno zoom digitale invece di uno zoom ottico che ingrandisce il campo di inquadratura. Potremmo dire che esso lavora esattamente come una lente di ingrandimento in un programma di elaborazione d'immagine, peggiorando tuttavia la qualità dell'immagine.

9) Exif

Questa abbreviazione significa "Exchangeable Image File Format". Con i file exif si aggiungono ulteriori informazioni inerenti la ripresa alle immagini digitali al fine di metterle anche a disposizione degli altri utenti. Diaframma, tempo di esposizione, data di ripresa, tipo di fotocamera oppure distanza focale sono un esempio di tali informazioni.

10) Bilanciamento di colore

Per bilanciamento di colore si intende la distribuzione dei colori nell'immagine che risulterà bilanciata soltanto se non si ha alcuna dominante. Si ottiene un bilanciamento perfetto soltanto se tutti i colori hanno quasi uniformemente la stessa saturazione.

11) Profondità di colore

La profondità di colore definisce la quantità di bit salvati per rappresentare il colore di un singolo pixel. Se un'immagine viene salvata con 8 bit possono essere riprodotte 256 sfumature di colore. In caso di 24 bit sono 16,7 milioni di colori. Questa riproduzione dei colori viene anche definita "True Color". In particolare le sfumature di colore risultano maggiormente definite in livelli, quanto meno profondità di campo presenta un'immagine.

12) Rumore di luminanza

Con rumore si identificano quei difetti presenti nell'immagine che di norma si originano durante le riprese con scarsa illuminazione. Le aree di colore uniforme compariranno sottoforma di macchie bianche nell'immagine.

13) Interpolazione

Mediante l'operazione dell'interpolazione si aggiungono ulteriori pixel all'immagine. Quest'operazione consiste infatti nel creare dei ponti tra pixel vicini e di ingrandire artificialmente la risoluzione ottica. La maggiore risoluzione così ottenuta ha per conseguenza che l'immagine risulti più sgranata.

14) JPEG

Il formato di file JPEG viene spesso impiegato come formato di ripresa standard nelle fotocamere digitali. Bisogna ricordare tuttavia che si tratta di un formato di compressione a perdita di informazioni. In questo modo si riduce la grandezza del file ma si perdono sia dettaglio sia colore. Se le immagini in formato .jpg vengono aperte più volte e salvate nuovamente si hanno ulteriori perdite di qualità, in quanto le alterazioni di colore dovute alla compressione si intensificano.

Kleines Glossar der Digitalfotografie

15) Contrasto

Il contrasto è la differenza tra le zone più chiare e quelle più scure di un'immagine. Un'immagine risulta più intensa quanto maggiori sono i suoi contrasti. Laddove invece il rapporto del livello di contrasto è ridotto i colori risultano spesso opachi e la foto appare sbiadita.

16) Effetto moiré

Laddove sovrapponiamo due trame con risoluzioni differenti si originano spesso delle interferenze conosciute anche come effetto moiré. I motivi quadrettati si trasformano così in lunghe rette.

17) RAW

Se durante la ripresa delle immagini con la fotocamera si impiega il formato RAW, i dati ripresi dal sensore vengono salvati senza essere elaborati e senza subire perdite. Grazie alla quantità maggiore dei dati e alla profondità di colore questo tipo di riprese permette un'elaborazione d'immagine successiva in larga misura.

18) Profondità di campo

La zona in cui un soggetto viene raffigurato in modo nitido si definisce profondità di campo.

19) Distorsione

Gli obiettivi di tutte le fotocamere tendono più o meno a distorcere le immagini. Le linee diritte diventano infatti leggermente curve lungo il bordo dell'immagine. I programmi di elaborazione delle foto sono in grado di correggere tali distorsioni.

20) Bilanciamento del bianco

Il bilanciamento del bianco permette di adattare il colore di ripresa della fotocamera alla temperatura del colore dell'illuminazione della scena. Lo scopo ultimo è quello di riprodurre i colori in modo realistico. Senza il bilanciamento del bianco, che è una funzione che spesso viene eseguita automaticamente nelle fotocamere digitali, l'immagine potrebbe risultare artificiale.

Kleines Glossar der Digitalfotografie

I concetti della fotografia digitale e di quella analogica coincidono in parte. Ma non importa se analogico oppure digitale: le vostre foto possono essere stampate in base ai vostri desideri oppure archiviate per esempio all'interno di un album fotografico, oppure stampate su carta fotografica premium oppure come decorazioni da parete.

Le vostre foto analogiche ossia i negativi devono semplicemente essere scannerizzati oppure archiviate in modo digitale.

Altri contributi