Fotografie aeree con i droni

Realizzare delle splendide foto aeree con l’aiuto di un drone

I droni sono una delle mode del momento e non sono più un gadget da nerd e appassionati di tecnologia. Equipaggiati ad hoc, con apparecchiature per realizzare foto e video, permettono agli amanti della fotografia di sperimentare nuove prospettive, scoprendo soggetti e stili fotografici diversi dal solito. Ma non è tutto oro quello che luccica e anche i droni hanno i loro difetti: errori nel manovrare questi nuovi prodigi della tecnologia possono provocare incidenti, rendendoli pericolosi, per voi e per gli altri.

Qui trovate qualche consiglio per imparare a controllare e utilizzare al meglio un drone, e quindi realizzare delle foto aeree di qualità.

Fotografia con drone - una nave merci vista dall’alto

I primi tentativi

Prima di iniziare a fotografare, dovete imparare a pilotare il vostro dispositivo e informarvi bene sulle varie funzioni che avete a disposizione. Se non avete alcuna esperienza, concentratevi prima sul funzionamento del drone e, solo in un secondo momento, valutate la possibilità di effettuare foto e riprese. Una volta accumulata un po’ di esperienza, quando ormai vi sentite sicuri e a vostro agio, potete passare al vostro vero obiettivo: fotografare. Saper controllare un drone non significa solo pilotarlo in modo corretto quando si trova in cielo, ma anche imparare ad effettuare partenze ed atterraggi sicuri – Vi renderete conto che è più difficile di quanto pensiate. Scegliete quindi un luogo appartato, con uno spazio grande e vuoto. Evitate luoghi con troppi rami, corde per stendere i vestiti o qualsiasi altra cosa che possa creare un ostacolo al drone, e nella quale il vostro drone potrebbe impigliarsi.

La legge sui droni

Per l’utilizzo dei droni ci sono delle norme di legge da rispettare, che difendono la privacy e i diritti delle persone. Queste regole differiscono leggermente da paese a paese. In Svizzera bisogna fare riferimento al manuale UFAC, ma in alcune regioni possono valere normative specifiche, in aggiunta alla regolamentazione nazionale. Nel 2019 è entrata in vigore una norma comune a tutti gli stati dell’Unione Europea, che mira a regolare l’utilizzo dei droni su tutto il territorio europeo. Informatevi quindi sempre bene sulle leggi valide nella vostra zona prima di acquistare e utilizzare un drone.

Un drone in volo

Controllare sempre le batterie

I droni non funzionano senza una batteria ed è per questo che la loro autonomia di volo è abbastanza ridotta. Controllate sempre che le batterie siano cariche prima di iniziare a fotografare e portate con voi anche delle batterie di scorta, se volete evitare di dover sospendere il vostro servizio fotografico sul più bello. Non appena vi accorgete che la batteria in uso viene segnalata come quasi scarica, fate atterrare il drone e sostituitela. Sottovalutando questo segnale, rischiate che il drone precipiti improvvisamente e non avreste più alcun controllo sull’atterraggio.

Non perdere mai di vista il drone – La funzione RTH

Prima di iniziare a far volare il vostro drone, dovete calibrare la bussola interna. Una volta iniziato il volo, non dovete mai perdere di vista il drone – per essere più sicuri, potete affidarvi alla pratica funzione „Return to Home“(RTH). Moltissimi dispositivi hanno ormai a disposizione questa funzione in grado di far ritornare, e atterrare, il drone al punto di partenza, in automatico o in seguito ad un preciso ordine del pilota. La funzione RTH viene automaticamente azionata se il drone vola ad un’altezza o una distanza eccessiva dal pilota, o se per qualsiasi motivo viene interrotta la trasmissione radio o la batteria ha raggiunto un livello troppo basso. Le istruzioni per l’utilizzo di questa funzione variano ovviamente da modello a modello. Nell’impostazione dell’altezza massima per il volo, prestate attenzione che non ci siano montagne o edifici, lungo il vostro tracciato, che superino l’altezza impostata dalla funzione RTH. Rischiereste altrimenti di provocare collisioni pericolose e di danneggiare il vostro dispositivo. Per questi motivi, l’uso di un drone in città o in una zona di montagna deve essere sempre ben ragionato e non vanno mai sottovalutati i possibili rischi.

Una strada con tornanti immersa nel verde

Pianificare un servizio fotografico con il drone

Pensate per prima cosa ad una rotta per il vostro drone. Dove potreste trovare dei soggetti interessanti? E dove far volare il drone senza il rischio che rimanga impigliato o crei problemi? Per il vostro primo tentativo scegliete un luogo isolato e aperto, dove sia facile pilotare il drone e non ci siano troppi ostacoli. Oltre a scegliere un percorso di massima, prendete in considerazione le previsioni meteo e i venti. Piogge e venti forti possono rendere difficile il controllo del dispositivo, mettendovi in situazioni pericolose per voi e per gli altri.

Prospettiva a volo d‘uccello – Trovare i soggetti giusti

Dopo aver imparato a controllare e manovrare in modo corretto il drone, potete dedicarvi alla fotografia vera e propria e iniziare a cercare i soggetti più adatti. Anche in questo ambito valgono le regole che si applicano in generale alla fotografia. Per un’inquadratura armonica, prestate attenzione alla regola dei terzi. Anche le simmetrie che spesso caratterizzano le strisce di terra coltivate e molte località possono essere uno spunto per delle foto insolite, così come la ricerca di forme astratte o contrasti particolari. Oltre ai paesaggi mozzafiato e alle architetture, la fotografia con i droni ha ampliato i suoi orizzonti e viene oggi utilizzata anche per usi impensabili fino a poco tempo fa. Ad esempio, per fotografare le persone, disposte in modo da formare disegni visibili solo dall’alto o con lo sguardo rivolto verso il cielo.

Due sposi ripresi dall’alto – fotografare persone con i droni

Riprese video dall‘alto

I droni permettono anche di realizzare riprese video. Luoghi e paesaggi possono essere immortalati da una prospettiva più completa e interessante. Le sequenze video possono poi essere rielaborate e migliorate, con l’aggiunta ad esempio di una colonna sonora. Per ottenere delle sequenze fluide, non dimenticate di impostare la velocità minima prevista per il vostro dispositivo e di pilotare il drone con movimenti dolci e non repentini.

Portrait-Andri-Laukas2

Andri Laukas: «Quando uso un drone presto attenzione a due aspetti principali: non lo faccio mai volare sopra luoghi affollati, autostrade e nelle vicinanze di un aeroporto – Sul sito del BAZL è possibile vedere le zone autorizzate in Svizzera. Cerco anche di non disturbare mai gli animali nel loro habitat naturale. »

Conclusioni

La fotografia con i droni offre l’opportunità di trovare nuovi soggetti e prospettive. Dopo aver acquisito un po’ di tecnica, essersi informati sul funzionamento del dispositivo ed essere a conoscenza delle norme di legge in vigore in Svizzera, potete dedicarvi a questa nuova frontiera della fotografia. Se volete valorizzare a pieno il risultato delle vostre foto realizzate con il drone, ordinate una decorazione da parete e trasformate i vostri scatti in una decorazione da casa unica e originale.

Altri contributi