Cartolina gratuita tramite spedizione diretta - maggiori informazioni

Una folla di spettatori fotografa il palco durante un concerto

Diritti d'immagine durante un evento in Svizzera

A quali normative bisogna prestare attenzione quando si fotografano eventi e spettacoli?

Quando visitiamo un concerto, uno spettacolo teatrale o uno show, ci troviamo immersi in un'atmosfera magica che vorremmo immortalare per sempre nelle nostre foto. Per realizzare i nostri ricordi, e conservarli con il passare degli anni, abbiamo a disposizione smartphone o macchine fotografiche. Anche se per scatti fugaci, realizzati in pochi secondi, e foto ricche di pathos non occorre molto, una volta realizzati i nostri piccoli servizi fotografici dobbiamo assicurarci di aver davvero rispettato i diritti d'immagine degli artisti ritratti.

Nel nostro articolo vi presentiamo i diritti e le regole che trovano applicazione in Svizzera all’interno di questo ambito fotografico; scoprite tutto quello a cui dovete prestare attenzione per evitare di incorrere in multe o denunce. Per iniziare, una breve panoramica:

Procuratevi il permesso di fotografare durante uno spettacolo se

  • le foto avranno come protagonista una o più persone.
  • si tratta di bambini - in questo caso rivolgetevi ai genitori.
  • volete utilizzare le foto per scopi commerciali - informatevi prima presso l'organizzatore per richiedere un accreditamento.
  • volete condividere le foto su social network, siti o blog.
  • si tratta di un evento privato e non c'è un divieto espresso di fotografare.
  • se non siete sicuri, sempre meglio chiedere!

Come partecipanti ad un evento, dovreste:

  • verificare se sul biglietto di ingresso vengono riportate indicazioni specifiche che riguardano la realizzazione di foto o riprese video.
  • controllare le condizioni generali di contratto dell'organizzatore, prestando attenzione alle normative per i diritti d'immagine.

Diritti della persona

In Svizzera vige il cosiddetto “diritto d'immagine”, che ha lo scopo di tutelare i diritti personali di tutti i cittadini; questo diritto è contenuto nel Codice civile, così come la protezione dei dati personali viene normata dalla legge federale. L'obiettivo comune è quello di difendere e proteggere la sfera privata di tutte le persone che vengono ritratte in una foto. Se si tratta di un puro articolo di cronaca o se state partecipando ad un evento pubblico, di regola non è necessario richiedere alcun permesso per fotografare le persone. L’autorizzazione va invece sempre richiesta se:

  • la foto verrà usata per scopi commerciali
  • la foto è destinata ad una rivista di gossip o riguarda eventi particolari di cronaca (incidenti, situazioni imbarazzanti)
  • si tratta di un’incursione nella sfera privata di una persona

La situazione cambia radicalmente se su una foto appare anche un bambino. Questa particolare utenza ha infatti una serie di ulteriori diritti che garantiscono la tutela della sfera privata. Per questa ragione, ricordate di rivolgervi ai genitori per l'autorizzazione, e non al bambino.

Diritti d'immagine durante gli eventi in Svizzera

Durante eventi come concerti, spettacoli teatrali, show e manifestazioni simili, l’applicazione del diritto d'immagine è sostanzialmente legata al luogo in cui si svolge l'evento in questione. In ogni caso, i punti citati sopra, e riguardanti l'autorizzazione delle singole persone rappresentate o di quelle in primo piano, hanno validità generale.

Una spettatrice crea un cuore con le mani

Scattare foto ad eventi pubblici

Come già specificato, scattare foto ad un evento pubblico non rappresenta problemi particolari. Con l’etichetta “pubblico” si intende di solito un evento che si svolge in un luogo accessibile a tutti, come un parco pubblico o la piazza del mercato. Se si vuole fotografare un avvenimento, rendendo l’idea dell'atmosfera che si respira, è inevitabile che entreranno a far parte dello scatto anche molti partecipanti all'evento. Questi possono essere considerati come secondari rispetto al protagonista della foto e non sarà quindi necessario richiedere il loro consenso.

Solamente nel caso in cui una singola persona risultasse in risalto rispetto alle altre o venisse fotografata in primo piano, non si potranno ignorare i diritti d'immagine. Nel dubbio, potete sempre sfocare i volti delle persone sia mentre realizzate gli scatti, sia in un secondo momento, quando andrete a ritoccare le vostre foto. Così facendo, potete rendere le persone irriconoscibili e superare il problema della privacy.

Un caso particolare: gli eventi privati

Concerti, spettacoli teatrali, raduni e festival sono il più delle volte a pagamento e hanno luogo in location private. In questi casi prevale il regolamento deciso dal proprietario della struttura o dall'organizzatore dell'evento. Spetta a loro decidere in che misura e a quali condizioni sarà possibile fotografare. Se l’organizzatore e il proprietario non sono la stessa persona, i diritti d'immagine vengono normati a livello contrattuale, in base a quello che è stato stipulato delle due parti.

Fotografi professionisti, che desiderano realizzare riprese per scopi redazionali o pubblicitari, devono prima ottenere l'autorizzazione degli organizzatori e presentare quindi una richiesta dettagliata con il lavoro che andranno a svolgere. Si tratta spesso di accrediti sottoposti a condizioni contrattuali molto rigide e restrittive. Questo significa, ad esempio, che l'organizzatore, il proprietario della location o l'artista ritratto possano voler controllare le foto realizzate prima che vengano pubblicate. In alcuni casi, il fotografo deve attribuire il diritto d'immagine all'organizzatore.

Amici scattano un selfie ad un concerto

Se non c'è alcun cartello, annuncio o comunicato che vieta espressamente di scattare foto, significa che non ci sono limiti alle vostre foto ricordo. I selfie e le foto della folla che segue l'evento non ledono alcun diritto personale, almeno finché questi scatti vengono utilizzati solo per uso privato. Se invece desiderate condividerli sui social network, allora dovete prima assicurarvi di avere l'approvazione della persona che si trova in primo piano.

Diritti d’immagine – Come funziona con le celebrità?

Come già detto: senza autorizzazione, nessuna persona può essere ritratta in primo piano in una foto - ma quali regole valgono quando si fotografa un personaggio famoso? Ovviamente anche i personaggi pubblici, come artisti, cantanti, ballerini o attori hanno i loro diritti. Se si tratta però di un'esibizione in pubblico, non è necessaria alcuna autorizzazione da parte della celebrità. Dal momento che spesso i concerti o gli spettacoli teatrali sono di natura privata, ancora una volta la decisione spetta all'organizzatore di comune accordo con l'artista.

Se le foto private vengono autorizzate, potrete realizzare anche quelle in cui l'artista del vostro evento compare in primo piano. Anche in questo caso, tuttavia, vale la regola dell'uso privato: si deve cioè trattare di una foto ricordo, che conserverete nel vostro album o appenderete alle pareti di casa.

Attenzione, blog e social media non rientrano, di solito, nell'uso privato. Se desiderate postare online i vostri scatti, dovete prima ottenere il permesso dell'organizzatore dell'evento se non volete incorrere in sanzioni.

Un cantante sul palco, di fronte al suo pubblico

Quali sono i diritti dell'organizzatore sulle foto scattate e la loro pubblicazione?

Per gli organizzatori di eventi valgono le stesse prescrizioni previste per fotografi o persone private. Questo significa che per foto o filmati che ritraggono una o più persone in primo piano, l'organizzatore o il fotografo a cui è stato affidato l'incarico devono richiedere l'autorizzazione. Nel caso ci siano delle dispute relative ai diritti di un'immagine, l'onere della prova spetta all'organizzatore o al suo fotografo. In qualità di autore della foto dell'evento, tocca a lui provare che la persona rappresentata in foto abbia dato il suo consenso, sempre che questa sia in primo piano, non si confonda nella folla o non sia semplicemente parte dello sfondo di una foto in cui un'altra persona è protagonista.

Foto e video: eventi di grandi dimensioni

A concerti con folle oceaniche, partite di calcio negli stadi o manifestazioni di grande portata, è quasi certo che vengano designati dei fotografi ufficiali e che poi le riprese vengano trasmesse in televisione. I partecipanti all'evento sono quindi consapevoli che probabilmente appariranno su foto e video. Spesso si comunica espressamente che durante l'evento verranno scattate foto o realizzati filmati che poi verranno resi pubblici. Questa informazione viene di solito riportata sui biglietti d'ingresso. Qui trovate anche l'indicazione in cui si specifica che l'acquisto del biglietto implica automaticamente l'autorizzazione a foto e video, così come alla loro pubblicazione.

Diritti d'immagine per eventi di piccola portata

Se invece si tratta di piccoli concerti, serate musicali, spettacoli teatrali o proiezioni per pochi, spesso non vengono stampati i biglietti d'ingresso sui cui è possibile riportare diritti e regolamenti relativi a foto e filmati. A seconda dell'ambito in cui ha luogo l'evento, i diritti di immagine varieranno in base alle norme per la protezione dei dati personali previste dal singolo organizzatore. Nella maggior parte dei casi, la partecipazione all'evento coincide con il consenso a foto e video da utilizzare per scopi commerciali interni.

A volte le informazioni inerenti ai diritti d'immagine vengono presentate durante l'inaugurazione o più semplicemente ci si attiene al principio della “reazione degli spettatori”. Questo significa dare priorità al rispetto della sfera privata del pubblico, non sottovalutando le classiche reazioni di rifiuto, come quella di distogliere lo sguardo quando si viene inquadrati o di mettere le mani davanti al volto per coprirsi. In questi casi, il fotografo o il cameraman dovrebbero attenersi ai desideri espressi dagli spettatori ed evitare di realizzare qualsiasi tipo di ripresa.

Conclusioni

Il diritto d'immagine va rispettato anche durante eventi e manifestazioni. Informatevi in anticipo sulle regole che valgono nella singola situazione. In caso di dubbi, chiedete il consenso alle persone ritratte in foto o rendetele irriconoscibili sfocando il loro volto. Per quanto riguarda le foto ricordo e quelle per articoli redazionali, ricordate di rispettare la sfera privata degli altri partecipanti all'evento e dell'artista.

Divertitevi a fotografare durante il prossimo evento a cui prenderete parte!

Altri contributi