Cartolina gratuita tramite spedizione diretta - maggiori informazioni

Photoshop: Stürzende Linien ausgleichen

Come correggere la distorsione prospettica con Photoshop

Correggere la distorsione prospettica con Photoshop, passo per passo

Cosa fare quando l'edificio che avete fotografato sembra pendere all'indietro, quasi come se dovesse cadere da un momento all'altro? Questo fenomeno è ben noto in ambito fotografico ed è chiamato "distorsione prospettica". Molti obiettivi, soprattutto quelli grandangolari, sono affetti da questo problema. In questo articolo vi mostriamo come potete neutralizzare questo fenomeno con Adobe Photoshop.

1. La causa della distorsione prospettica

La prospettiva è un effetto ottico che nasce quando la fotocamera non viene orientata parallelamente all'oggetto che si vuole fotografare. Questo effetto affligge soprattutto la fotografia architettonica. Spesso il fotografo inclina la fotocamera verso l'alto per catturare l'altezza dell'edificio. Se la fotocamera fosse invece orientata parallelamente al suolo, infatti si eviterebbe sì la distorsione della prospettiva, ma si riuscirebbe a catturare solo una porzione minima dell'edificio. I fotografi di architettura spesso usano i cosiddetti obiettivi "tilt and shift", che dispongono di particolari funzioni in grado di correggere l'effetto ottico già al momento di fotografare.

2. Correzione tramite Photoshop

Esistono anche dei software tramite i quali è possibile correggere la prospettiva distorta. Adobe Photoshop è tra le applicazioni più famose ed usate. A partire dalla versione CS2, il programma offre la possibilità di correggere la distorsione prospettica. Questa opzione si trova nel menu alla voce Filtro > Filtro distorsione > Correzione obiettivo (dalla CS5 nel menu filtro subordinato). La CS6 contiene addirittura una correzione adattativa del grandangolo, che riconosce i più diffusi tipi di fotocamera e di obiettivo e li corregge in maniera automatica.

3. Preparazione dell'immagine

È sempre consigliabile convertire l'immagine in "Smart Object". Per farlo, aprire la foto da elaborare e cliccare con il tasto destro del mouse sul tasto Livelli. Tra le possibilità di scelta che compaiono si trova l'opzione "Converti in Smart Object". Ora potete elaborare o salvare la vostra foto più volte senza pregiudicarne la qualità. Potete in alternativa creare un secondo livello e continuare a passare dall'originale alla versione elaborata. Con il "Filtro correzione obiettivo", di cui abbiamo già accennato, potete ora applicare molto semplicemente diverse impostazioni.

4. Quale strumento usare?

Se nella vostra foto avete linee oblique che dovrebbero in realtà essere orizzontali, è consigliabile evidenziarle con lo "strumento allinea in orizzontale". Il risultato sarà visibile immediatamente. Ripetete il procedimento fino a che non sarete soddisfatti. A questo punto è consigliabile inserire una griglia (opzione sul bordo inferiore dell'immagine) e orientarla lungo le linee di prospettiva con lo "strumento sposta griglia". Ora potete sperimentare un po' le varie impostazioni, fino ad ottenere il risultato desiderato. Oltre ad orientare correttamente le linee storte, con questo filtro potete anche correggere errori di prospettiva in orizzontale e in verticale oppure eliminare le aberrazioni cromatiche o raddrizzare le immagini.

Photoshop: Stürzende Linien ausgleichen

5. Comandi alternativi

Attraverso il menu Elabora > Trasforma > Prospettiva attraverso i "punti di trascinamento" è possibile muovere l'immagine dagli angoli, e spostarli fino ad ottenere anche qui l'effetto desiderato. In questo modo si elimina rapidamente la distorsione della prospettiva, ma spesso il procedimento ha effetti negativi sulle proporzioni. Potete evitare questo effetto selezionando come secondo passaggio Trasforma > Scala. A questo punto, riportate nuovamente il punto di trascinamento centrale alla posizione della foto originale. Ma attenzione: poiché con la trasformazione si ha un ricalcolo completo di tutti i pixel, si può avere una piccola perdita di qualità.

6. Gli ultimi ritocchi

Indipendentemente dal metodo che avete scelto, può darsi che sia necessario ritagliare nuovamente l'immagine. Potete ritagliare la foto alle giuste dimensioni, oppure riempire gli spazi vuoti con gli strumenti di elaborazione di Photoshop.

Altri contributi