Un casco su cui fissare la fotocamera è un accessorio indispensabile in tanti tipi di sport.

Consigli per degli action video con la GoPro

Su Youtube e molti altri portali di video sono stati caricati negli ultimi anni incredibili riprese di acrobazie dei più svariati tipi di sport. Volete girare un filmato in grado di far salire l'adrenalina dei vostri spettatori? I principianti lo sanno: realizzare un buon filmato con una GoPro è tutt'altro che un gioco da ragazzi. I prossimi cinque consigli vi aiuteranno a capire come sfruttare al meglio le risorse di una macchina GoPro.

Il supporto

Riprese di acrobazie mozzafiato e di spericolate manovre non sortiscono nessun effetto se il filmato finale è mosso e traballante. Per questo un supporto corretto per la macchina fotografica è il punto di partenza per ogni filmato ben realizzato. È altrettanto importante che la fotocamera sia fissata nel modo più serrato possibile al supporto così che le immagini, anche in situazioni di elevata velocità o di movimenti bruschi, non risultino mosse.

Un problema molto diffuso nei supporti standard delle action camera è il materiale di cui sono fatti. La plastica utilizzata di solito può piegarsi facilmente e risultare poco resistente. Per assicurarsi che la fotocamera sia ben fissata al supporto, potete usare del nastro adesivo. In questo modo potete anche evitare che il campo di ripresa della macchina cambi in modo involontario durante le riprese. Chi vuole essere sicuro al 100% di non perdere la propria GoPro, dovrebbe ulteriormente legare la macchina con un cavo d'arresto.

La progettazione

La tentazione di iniziare subito a filmare dopo l'acquisto di una nuova GoPro è tanta e comprensibilissima. Ma chi vuole ottenere dei risultati soddisfacenti, dovrebbe sempre dedicare un po' del suo tempo alla fase di progettazione. Per prima cosa bisognerebbe assicurarsi che la batteria sia carica e che ci sia abbastanza memoria per il video.

Perché i filmati finali siano davvero come ve li eravate immaginati, dovreste prima assicurarvi che l'inquadratura impostata rispecchi l'idea che avevate in mente. Per questo potete collegare via WLAN il vostro smarpthone con la fotocamera ed eventualmente modificare le impostazioni. È importantissimo, per le riprese che durano più giorni, che il materiale girato venga salvato poco a poco per evitare di perdere tutto il lungo lavoro fatto.

 

La prospettiva

Per realizzare dei filmati davvero interessanti le action camera mettono a disposizione, grazie al loro obiettivo grandangolare, molte possibilitá di sperimentazione. Le classiche riprese rispecchiano quella che è una prospettiva soggettiva, quella cioè del soggetto che effettua la ripresa. È il caso dei filmati realizzati fissando la macchina al casco. Ma quali effetti si potrebbero ottenere se, per sempio durante un salto con la mountainbike, la GoPro venisse fissata al munubrio, o se durante un'attraversata in mare si trovasse sul punto più alto dell'albero? La vostra fantasia non ha limiti e delle riprese diverse dal solito non possono che dare un tocco di originalità ai vostri video.

I principianti dovrebbero cercare di cambiare spesso prospettiva durante un filmato, in modo da evitare di presentare video troppo noiosi per gli spettatori. In secondo luogo, potrebbero riprendere, per esempio dei salti in mountainbike, da una prospettiva esterna, per rendere il video ancora più spettacolare.

La luce

Per dei filmati di qualità, un altro elemento decisivo, che spesso non può essere modificato a proprio piacimento, è la luce. La luce del sole è ovviamente l'ideale per una buona qualità delle immagini e i principianti del settore dovrebbero, almeno all'inizio, evitare nel modo più assoluto il controluce. Si potrebbero altrimenti ottenere degli aloni luminosi che rendono le immagini assolutamente inutilizzabili. Con il tempo è possibile imparare a gestire il controluce e le scarse condizioni di luce, e anzi si possono sfruttare queste condizioni per creare degli effetti artistici interessanti.

Soprattutto nel caso di riprese lunghe bisognerebbe prestare attenzione che la scena venga filmata con le stesse condizioni di luce e meteo. Nel caso non si riesca e si ottenga quindi un video in cui il sole si alterna con un cielo coperto, si può aggiustare questo piccolo errore durante la fase di montaggio tramite una rielaborazione del video.

 

La ripresa

Dopo la fase di preparazione arriva finalmente il momento in cui iniziare le riprese. Per sfruttare al massimo l'inquadratura grandangolare, bisognerebbe impostare la modalità "Wide", perfetta soprattutto se si vuole riprendere un paesaggio. Questa impostazione può inoltre aiutarvi a prevenire immagini mosse e sfuocate.

Chi vuole evitare di dover passare ore e ore nella fase di montaggio del video, dovrebbe limitarsi a girare brevi clip e non lasciare la macchina in funzione ripresa per lunghi tempi. Se le riprese che avete fatto sono di buona qualità, potrete velocemente selezionarle per il vostro video finale senza bisogno di cercare all'infinito in una lunga lista di sequenze. Qui potete trovare altri consigli sull'elaborazione dei video realizzati con le action camera.

Altri contributi